#10YearsChallenge arredamento. Ecco cos’è cambiato nelle nostre case.

#10YearsChallenge arredamento. Ecco cos’è cambiato nelle nostre case.

Sui social spopola la 10 Years Challenge, la sfida che invita a mettere a confronto una foto di 10 anni fa con uno scatto di oggi. Un semplice giochino per mostrare quanto siamo cambiati nel corso del tempo e che in questo articolo ci divertiamo ad applicare anche alla casa.

Ecco come si sono trasformate le tendenze in fatto di arredamento dal 2009 ad ora.

Se con la memoria facciamo un salto indietro nel tempo e torniamo al 2009, vediamo che i gusti in fatto di arredamento sono un po’ cambiati.

10 anni fa chi sceglieva una nuova cucina si orientava o su una soluzione classica in legno, oppure su modernissime cucine in laminato con ante lucide (in colori anche molto accesi), belle e pratiche da pulire.

Ecco che coloro che hanno osato di più magari ancora oggi si trovano in casa una cucina color prugna, rosa o verde: una scelta vistosa e sicuramente di impatto, forse destinata a stancare un po’ nel tempo…

10 years challenge arredamento

Andava forte l’arredamento bicolore, sia per il living che per le cucine: le tonalità a contrasto davano carattere agli ambienti. L’abbinamento più riuscito? Sicuramente quello chiaro-scuro, tra mobili in legno o laminato chiaro (panna o beige) ed elementi d’arredo wengè o nero.

Le sedie più vendute erano quelle dalle linee più slanciate, con lo schienale alto e la seduta in ecopelle o in tessuto imbottite, in grado di dare un tocco elegante sia alla cucina sia alla sala, dove di solito si sceglieva di inserire un divano abbinato. I colori preferiti? Il nero, il marrone scuro e il bianco, tutti molto versatili e adattabili ad ogni stile.

I primi anni 2000 sono anche quelli del boom dei letti contenitore che, grazie al loro capiente vano sotto alla rete a doghe, permettono di sfruttare al massimo ogni spazio e riporre le cose che nell’armadio proprio non entrano. Una buona risposta al bisogno di spazio, avvertito specialmente nelle case meno generose in quanto a mq a disposizione.

Se sfogliamo un catalogo del 2009 probabilmente a colpirci, oggi come allora, sono le numerose soluzioni di letti con testiera alta imbottita solitamente nelle varianti chiare, bianco e panna, spesso trapuntata e talvolta impreziosita da swarovski, per chi desidera dare un tocco “splendente” alla propria camera.

Anche oggi questo tipo di letto è ricercato, ma la maggior parte di coloro che acquistano l’arredamento per il proprio nido sembra preferire soluzioni sempre più minimal.

Così ci si orienta su letti con testiera più bassa (a volte quasi inesistente) e mobili dalle linee essenziali.

Ogni ambiente della casa deve essere accogliente e minimale evitando il superfluo, così come insegna uno stile molto amato in questi ultimi tempi: quello nordico, in cui regnano luce, praticità e forme geometriche.

Divani morbidi e comodi hanno cambiato colore, passando al grigio come tonalità più scelta degli ultimi mesi.

Oltre al grigio, i colori neutri come il tortora, il beige, il ghiaccio, il cipria, vengono usati per creare ambienti eleganti e luminosi senza correre il rischio di commettere errori di stile: queste tonalità intramontabili sono il punto di partenza per realizzare abbinamenti cromatici di grande effetto e offrono molti spunti creativi.

10 years challenge arredamento

In cucina tornano le ante bianche e il color legno in tutte le sue varianti: il tocco di colore che nel 2009 era l’arredamento a conferire, adesso spetta ai complementi d’arredo o alle pareti darlo. Infatti anche in questa zona della casa si predilige la semplicità.

Il vero cambiamento avvenuto nelle nostre case però non sta nei colori o nella forma dei mobili, quanto nell’importanza che la tecnologia ha assunto tra le mura domestiche.

Secondo recenti sondaggi, la maggior parte degli italiani sogna una casa sempre più smart. I nuovi sistemi di automazione domestica, siano essi applicazioni per il controllo da remoto o il funzionamento coordinato di più dispositivi elettronici, rispondono in modo soddisfacente alle esigenze di comfort, risparmio energetico e praticità e coinvolgono praticamente ogni aspetto della cura della casa.

Infatti questa evoluzione tecnologica non riguarda solo l’impianto di sicurezza o quello termico; per capirlo basta pensare agli elettrodomestici della cucina: dal piano cottura ad induzione al forno, tutto è touch screen e molti apparecchi permettono di impostare “scenari” personalizzati, controllabili a distanza.

In 10 anni la tecnologia ha fatto molti passi avanti ed oggi è più accessibile acquistare un elettrodomestico smart di ultima generazione.

Di quali trasformazioni sarà protagonista la casa nei prossimi 10 anni? Continua a seguire il blog dell’Agenzia Pegaso Immobiliare per saperlo: siamo qui proprio per raccontare tutte le novità!

E se stai cercando dei professionisti validi che ti aiutino nel tuo percorso di compravendita o locazione di un immobile a Pisa, contattaci! Saremo felici di offrirti il nostro supporto.

A presto con un nuovo articolo.

 

Please follow and like us:

Info sull'autore

Agenzia Pegaso Immobiliare editor

Commenta

Facebook
Facebook
Instagram