Bonus Prima Casa: quanto permette di risparmiare?

Bonus Prima Casa: quanto permette di risparmiare?

Quanto puoi risparmiare effettivamente rispetto ad un acquisto senza benefici prima casa? Quali sono le condizioni e i requisiti da rispettare per approfittare del bonus? Scoprilo nel nostro articolo. Cercheremo di rispondere a queste domande nel modo più semplice, aiutandoci anche con un’infografica riassuntiva.

Oggi più della metà degli immobili residenziali viene acquistata con le agevolazioni prima casa. Il bonus alleggerisce notevolmente il carico fiscale per chi compra un bene da destinare ad abitazione principale, incentivando così lo sviluppo del mercato immobiliare.

Infatti il risparmio su IVA, imposta di registro ma anche su quelle ipotecarie e catastali può rappresentare uno stimolo in più per la realizzazione di un sogno.

Vediamo nel dettaglio quanto puoi risparmiare, mettendo a confronto le imposte da pagare quando l’acquisto viene effettuato in presenza dei requisiti prima casa con quelle dovute senza l’applicazione del bonus.

bonus prima casa

Come puoi vedere, le agevolazioni fiscali spettano agli acquirenti di immobili acquistati sia da privati o da ditta che venda in esenzione IVA, sia da impresa; il risparmio è notevole in entrambi i casi, considerando le cifre su cui si va a scontare la percentuale.

Per renderci conto, prendiamo l’esempio di una compravendita tra privati (dunque esente da IVA) che abbia come oggetto un immobile dal valore di 200.000 euro: l’imposta di registro dovuta dall’acquirente in regime ordinario ammonterebbe a 18.000 euro, mentre scende a 4.000 euro per chi compra con il Bonus Prima Casa. Una bella differenza…

Per richiedere il Bonus Prima Casa l’acquirente non deve presentare una documentazione o certificazione specifica. Sarà il notaio che, al momento della stipula dell’atto notarile, dovrà verificare l’esistenza dei requisiti. Esaminiamo quali sono le condizioni necessarie per ottenere il beneficio.

I requisiti per il bonus prima casa.

Per godere del bonus prima casa, il richiedente NON DEVE:

  1. essere proprietario nel territorio nazionale di un altro immobile acquistato con la stessa agevolazione; se così non fosse, deve vendere l’immobile entro 12 mesi dalla stipula dell’atto, pena la perdita delle agevolazioni;
  2. possedere abitazioni nello stesso Comune in cui è ubicato l’immobile da acquistare come prima casa;
  3. essere titolare di diritti reali di uso, usufrutto o abitazione relativi ad immobili ubicati nello stesso Comune.

Dovrà invece avere obbligatoriamente la residenza anagrafica nel Comune in cui intende acquistare la casa, altrimenti è tenuto a trasferire la propria residenza entro e non oltre 18 mesi dalla stipula dell’atto notarile per mantenere il bonus.

C’è inoltre da precisare che il bonus non può essere richiesto per le abitazioni di tipo signorile (A/1), le abitazioni in ville (A/8), castelli e palazzi di pregio storico-artistico (A/9). L’Agenzia delle Entrate ha specificato le che categorie catastali degli immobili che possono beneficiare delle agevolazioni fiscali sono:

  • A/2 – abitazioni di tipo civile
  • A/3 – abitazioni di tipo economico
  • A/4 – abitazioni di tipo popolare
  • A/5 – abitazioni di tipo ultra popolare
  • A/6 – abitazioni di tipo rurale
  • A/7 – abitazioni in villini
  • A/11 – abitazioni e alloggi tipici dei luoghi.

Le agevolazioni spettano anche per le pertinenze dell’unità immobiliare principale a condizione che:

  • la pertinenza abbia una destinazione di servizio rispetto all’abitazione principale (ad esempio posto auto, box auto o cantina)
  • sia stata acquistata usufruendo dell’agevolazione prima casa
  • si richieda l’agevolazione solo per una pertinenza per categoria.Le categorie catastali riferite alle pertinenze sono: C/2 (magazzini e locali di deposito), C/6 (rimesse e autorimesse), C/7 (tettoie, chiuse o aperte).

Per chiarire ogni dubbio, l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione una Guida sull’acquisto con il Bonus Prima Casa, ma se hai bisogno di maggiori informazioni o di una consulenza specifica, contatta l’Agenzia Pegaso Immobiliare di Pisa.

Ti aspettiamo!

Please follow and like us:

Info sull'autore

Agenzia Pegaso Immobiliare editor

Commenta

Facebook
Facebook
Instagram