Casa pet friendly: l’abitazione perfetta per il tuo amico a 4 zampe.

Casa pet friendly: l’abitazione perfetta per il tuo amico a 4 zampe.

In media una famiglia italiana su tre (33%) ospita in casa almeno un animale da compagnia. Gli italiani vivono con sette milioni e mezzo di gatti e sette milioni di cani e i dati registrano una costante crescita del numero di amici a quattro zampe, che si accompagna ad un aumento delle spese per curarli, nutrirli… e anche viziarli.

Gli animali all’interno della famiglia portano gioia, divertimento, tranquillità e sicurezza e, secondo i proprietari, contribuiscono anche a migliorare la qualità della vita e hanno effetti positivi sulla salute psicologica.

Come ricompensare i nostri amici per tutti i benefici che portano in famiglia? Sicuramente offrendo loro la possibilità di abitare in una casa adatta.

Ecco qualche consiglio per avere una casa pet friendly che renda davvero piacevole la vita dei nostri animali tra le mura domestiche.

Lo spazio necessario.

In Italia non esistono norme che indichino requisiti minimi di spazio che il proprietario deve riservare al suo amico peloso, né limiti precisi per il numero di animali domestici che si possono accudire in casa… ma questo non vuol dire di certo che sia possibile ricreare una colonia felina in salotto!

Tutto viene rimandato al buonsenso di chi decide di vivere con animali domestici: ovviamente chi detiene cani di taglia grande o molto grande dovrebbe avere spazi adatti e riservati, ad esempio un bel giardino in cui il suo amico possa sentirsi libero di giocare.

Quando si accoglie un cucciolo di cane, che sembra più un peluche che un essere con precisi bisogni, si deve subito pensare che, qualunque sia la sua taglia, è necessario che in casa siano ricavati degli spazi per lui e che abbia un giaciglio comodo.

È indispensabile un luogo dedicato, dove sono le sue cose: cuccia, ciotole, giochi ecc., in una zona tranquilla dell’abitazione, in cui il cane possa riposare senza essere disturbato. Meglio evitare luoghi particolarmente rumorosi o di passaggio come l’ingresso o la cucina.

Ma, sebbene abbia il suo spazio, il cane diventa a tutti gli effetti un nuovo membro della famiglia, di conseguenza deve conoscere tutti gli ambienti della casa e non può essere tenuto chiuso in una sola stanza.

Per i cani che trascorrono molto tempo in giardino è bene fornire una cuccia in materiale impermeabile e isolante che offra al bisogno anche riparo dal freddo e dalle intemperie.

In casa ci sono le scale? Non rappresentano un problema né per il cane né per il gatto adulto. Invece potrebbero portare a sollecitare troppo le articolazioni di soggetti più anziani e cuccioli.

L’igiene della casa.

Vivere in un ambiente pulito e igienizzato comporta per il tuo animale meno rischi di contrarre malattie. L’igiene della casa, infatti, condiziona anche la salute dell’animale, molto più di quanto si possa pensare.

Un ambiente non curato può diventare favorevole alla proliferazione di parassiti come pulci e zecche. Perciò è fondamentale pulire i pavimenti neutralizzando i germi con detersivi disinfettanti (indicati come “presidi medico-chirurgici”) o con la candeggina, che possono essere utilizzati senza problemi; basterà tenere l’animale a distanza durante le pulizie, fino a quando la stanza non sarà asciutta e ben ventilata.

Inoltre si devono pulire regolarmente le cucce e le lettiere con disinfettanti specifici ed antiparassitari ambientali.

Attenzione agli odori forti e ai deodoranti per la casa: i nostri amici a 4 zampe hanno un senso dell’olfatto molto sviluppato, quindi possono dimostrarsi particolarmente sensibili a odori che invece per noi sono piacevoli. Meglio evitare quelli più intensi, specialmente in prossimità della loro zona di riposo.

Animali in condominio.

La legge 220/2012 del Codice Civile all’art.16 stabilisce che il regolamento condominiale non può vietare di possedere o detenere animali domestici, dunque non possono essere deliberate dagli altri condòmini disposizioni limitanti o che annullano il diritto di tenere animali.

Tuttavia è giusto precisare che tale diritto non è privo di limiti, dato che la possibilità di tenere animali domestici coesiste con la necessità di seguire delle regole di condotta (spesso previste nello stesso regolamento), nel rispetto degli altri abitanti dell’edificio.

Se vivi in condominio, dovrai avere cura di non lasciare libero il tuo animale nelle aree comuni (compreso il cortile condominiale), fare attenzione che non rechi danni a proprietà altrui e che non faccia rumori molesti di notte e di giorno che superino la normale tollerabilità.

Cerchi una casa indipendente in cui poter vivere felice con il tuo amico a 4 zampe? Cerca sul sito dell’Agenzia Pegaso Immobiliare di Pisa la soluzione perfetta per te, magari con un bel giardino in cui potrai giocare e trascorrere del tempo indisturbato col tuo animale.

Contattaci per maggiori informazioni! Ti aspettiamo!

Please follow and like us:

Info sull'autore

Agenzia Pegaso Immobiliare editor

Commenta

Facebook
Facebook
Instagram