Superficie calpestabile e commerciale: che differenza c’è?

Superficie calpestabile e commerciale: che differenza c’è?

Chi consulta gli annunci immobiliari in cerca di casa presta subito attenzione alle informazioni relative alle dimensioni dell’immobile, per capire se può essere adatto alle sue esigenze di spazio.

Ma attenzione alla superficie segnalata: che differenza c’è tra superficie commerciale e superficie calpestabile?

LA SUPERFICIE COMMERCIALE.

La superficie commerciale è data dalla somma in percentuale di tutte le superfici di cui la proprietà è composta.

È conosciuta anche con l’acronimo SCV (Superficie Commerciale Vendibile) ed è un parametro di mercato oggettivo che contribuisce a determinare il valore dell’immobile.

Per calcolare la superficie commerciale per prima cosa si effettuano le misurazioni di:

  • vani principali e accessori diretti includendo anche le murature interne ed esterne; le pareti in comune con altre unità immobiliari (o con le parti comuni) vanno considerate come se fossero di metà spessore e rientreranno nel calcolo fino ad un massimo di 25 cm;
  • pertinenze esclusive di ornamento dell’unità immobiliare: i balconi, le terrazze e similari si misurano fino al contorno esterno, mentre i giardini o le aree scoperte di uso esclusivo fino al confine della proprietà;
  • pertinenze esclusive accessorie a servizio dell’unità immobiliare (cantine, soffitte o similari): si comprendono nella misura i muri perimetrali esterni e fino alla mezzeria dei muri di divisione con zone comuni o di altra proprietà e si considera metà muro anche quando tali aree confinano con altre zone della casa ad uso diverso.

Quindi si passa al calcolo sommando le superfici nelle relative percentuali:

→ superfici coperte comprensive di muri interni ed esterni dell’abitazione:

  • 100% delle superfici calpestabili
  • 100% delle superfici delle pareti divisorie interne
  • 50% delle superfici di confine con altri immobili
  • 100% muri perimetrali

terrazze, balconi e giardini:

  • 25% se sono scoperti
  • 50% se sono coperti
  • 35% patii e porticati
  • 15% giardini di appartamento
  • 10% giardini di ville

aree di pertinenza come cantine e posti auto (il calcolo attiene a valori diversi, a seconda della loro qualità, dimensione e soprattutto ubicazione dell’immobile):

  • 25% cantina
  • da 40 a 80% box
  • da 25 a 50% posto auto
  • 80% mansarde rifinite
  • 60% locali interrati abitabili.

LA SUPERFICIE CALPESTABILE.

La superficie calpestabile o utile è la somma delle superfici interne dei singoli vani che compongono l’immobile misurata calcolando la sola pavimentazione lungo il perimetro interno, perciò indica soltanto ciò che può essere, appunto, “calpestato”.

Sempre inferiore alla superficie commerciale, rappresenta l’effettivo spazio che si ha a disposizione, esclusi i muri sia perimetrali che interni, lo spessore delle pareti divisorie e lo spazio occupato dalle colonne e dai pilastri.

Invece sono inclusi nella superficie calpestabile dell’immobile gli spessori delle zoccolature, le superfici delle sottofinestre, quelle occupate in pianta dai mobili, dagli armadi a muro e dagli altri elementi incassati, lo spazio interno di circolazione orizzontale (come corridoi o disimpegni) e verticale  (scale, ascensori, impianti  di sollevamento ecc.).

Come trovare la casa delle giuste dimensioni per te e la tua famiglia?

Al di là del numero di m² in sé, per capire se un’abitazione ha davvero lo spazio che ti serve devi riflettere non solo sulla superficie a disposizione, ma anche su come è distribuita: una casa più piccola di quella che avevi immaginato ma ben organizzata potrebbe soddisfare comunque le tue esigenze di comfort e praticità.

Non affidarti solo a misure stampate su carta, ma valuta di persona se gli spazi sono adeguati.

Per fare questo la visita all’immobile è fondamentale: le sensazioni che una casa ti trasmette possono essere decisive in vista dell’acquisto.

Ovviamente al momento della scelta devi pensare a quali sono le tue abitudini, le tue passioni (se ami cucinare una grande cucina ti permetterà di muoverti meglio nel tuo ambiente preferito e ricevere ospiti, un bel giardino sarà l’ideale se hai l’hobby il giardinaggio ecc.) e vedere la casa in una prospettiva futura: quante persone ci vivranno? La famiglia sta per allargarsi?

I consigli del tuo agente immobiliare di fiducia saranno fondamentali in questa fase.

Se stai cercando casa nella zona di Pisa, l’Agenzia Pegaso Immobiliare ti aiuterà a chiarirti le idee ed ad orientare la tua ricerca, proponendoti solo soluzioni in linea con le tue priorità e le tue aspettative.

A presto con un nuovo articolo!

Elisabetta Senesi

 

Please follow and like us:

Info sull'autore

Agenzia Pegaso Immobiliare editor

Commenta

Facebook
Facebook
Instagram